La guerra in Siria è una guerra dentro la guerra civile. Non si fermano gli scontri e le violenze, l’emergenza della guerra in Siria senza fine è negli occhi dei milioni di profughi.

Armadilla dall’inizio della guerra in Siria non ha mai abbandonato le famiglie, quelle che sostiene da oltre dieci anni a Damasco nella sua periferia più povera. Le loro necessità sono adesso una emergenza a cui Armadilla risponde giorno dopo giorno, con la sua presenza al fianco della popolazione stremata da una guerra infinita. Armadilla è con 10.000 persone anche durante la guerra in Siria, per dare assistenza e per ridare speranza.

Scorte alimentari, vestiti e coperte per affrontare l’emergenza freddo in inverno, acqua per superare l’emergenza siccità in estate necessarie per questa guerra in Siria. E poi la creazione di spazi di gioco per bambini e momenti di incontro per le donne, per affrontare il dramma emotivo della guerra in Siria.

Ed educazione e cura per non far mancare l’assistenza di base. Armadilla ancora in Siria per aiutare le famiglie a credere nella fine della guerra in Siria e sperare nel ritorno della pace.

View Post

Siria, l’umanità è morta ? Intervista al direttore di Armadilla

In Siria e Libano News by Armadilla

https://www.spreaker.com/user/radiobeckwith/2017-04-05-marco-pasquini-siria-ok A Ginevra ha preso inizio martedì il sesto round di negoziati delle Nazioni Unite per porre fine a 6 anni di guerra in Siria. Questa la posta in gioco del nuovo tentativo di mediazione, che dovrebbe concludersi il 19 maggio. Chi partecipa a questo round di colloqui a Ginevra? Come per l’ultima sessione negoziale del 23-31 marzo, sono presenti …

View Post

Pace in Siria, il Memorandum di Astana

In Siria e Libano News by Armadilla

Siria, le prospettive dopo l’accordo di Astana Astana è la capitale del  Kazakistan. In questa citta si sono riuniti il 4 e 5 maggio 2017 i rappresentanti diplomatici   del Governo siriano di Bashar al Assad,  i rappresentanti di alcune delle fazioni armate che lo combattono (e ciò rappresenta un successo non indifferente, visto che tale partecipazione era stata in forse …

View Post

Siria : Accordo ad Astana per il cessate il fuoco – di Khaled Kaadan

In Siria e Libano News by Armadilla

http://www.africamedioriente.com/2017/05/07/accordo-ad-astana-per-il-cessate-il-fuoco-in-siria/ La Russia, la Turchia e l’Iran hanno firmato un accordo per la definizione di 4 de-escalating zones in Siria Dalla mezzanotte del 5 maggio è entrato in vigore l’accordo sottoscritto ad Astana dalla Russia, l’Iran e la Turchia per la creazione delle zone di de-escalation in Siria, cui hanno aderito – come osservatrici – solo alcune delle fazioni coinvolte …

View Post

Federica Mogherini “In Siria serve soluzione politica

In Siria e Libano News by Vincenzo Pira

“L’Unione europea è fermamente convinta che non possa esservi una soluzione militare al conflitto in Siria”, afferma Federica Mogherini, Alto rappresentate Ue per la politica estera, intervistata dal Sir. “Lavoriamo per la pace e per un accordo politico tra regime e opposizione siriana che, sotto l’egida dell’Onu, porti a una transizione. La Siria di domani, per essere in pace, dovrà …

View Post

Assad, il nemico perfetto troppo spesso dato per finito (di Alberto Negri – Il Sole24ore)

In Siria e Libano News by Armadilla

http://www.fondfranceschi.it/cogito-ergo-sum/assad-il-nemico-perfetto-troppo-spesso-dato-per-finito/46239/ Quando esplose la rivolta, l’Occidente riteneva che Assad sarebbe stato spazzato via in pochi mesi  Gli esiti di questo calcolo sbagliato sono stati sconvolgenti Assad, in un certo senso, è il nemico perfetto. La Siria sembrava il terreno ideale per una guerra santa. Confina con Paesi ribollenti – Iraq, Libano, Turchia, Israele, Giordania – è a maggioranza sunnita ma …

View Post

Siria, e adesso ?

In Siria e Libano News, Analisi by Armadilla

Che succederà dopo l’attacco aereo americano fatto nella notte del 6 aprile con circa 60 missili Tomahawk che sono stati lanciati dalla US Navy contro la base aerea di Al Sharyat in Siria ?  Tale attacco è servito a  distruggere  una buona parte della base che dista circa circa 20 km da Homs senza però colpire mezzi e personale russo presente …

View Post

Sulla strage di Idlib, le lacrime di coccodrillo dell’Occidente (Alberto Negri Sole24ore)

In Siria e Libano News, Analisi by Armadilla

http://www.ilsole24ore.com/art/mondo/2017-04-05/sulla-strage-idlib-lacrime-coccodrillo-dell-occidente–192222.shtml?uuid=AEUkw9z&refresh_ce=1 Ogni massacro ha una sua anatomia, quello siriano anche, e forse soprattutto, una chiave geopolitica. È inutile girarci intorno come hanno fatto americani ed europei sponsorizzando questa o quella fazione insieme ai loro alleati delle monarchie del Golfo e la Turchia: la Siria non è una guerra come le altre, è una guerra per procura di dimensioni mondiali che …

View Post

Guerra in Siria : armi chimiche e quarto potere

In Siria e Libano News by Armadilla

In tanti ci hanno chiesto di commentare, come Armadilla, la notizia che è in tutti i notiziari come più importante:  il 4 aprile nella cittadina di Khan Shaykhun nella provincia siriana di Idlib, vi è stato un  bombardamento aereo e ha provocato la diffusione di gas tossici che hanno ucciso decine di bambini, donne e civili inermi. Il cordoglio e …

View Post

Libano, Seminario per le giovani di Chatila con Armadilla e Open Group di Bologna

In Siria e Libano News, Cooperazione Internazionale by Armadilla

Dal 23 al 26 marzo, in collaborazione con Armadilla Onlus, si è svolta una missione a Beirut di due esperti del Programma Giovani della Cooperativa Sociale OPEN Group di Bologna, con l’obiettivo di avviare un percorso di scambio e collaborazione in ambito educativo con l’Associazione locale Najdeh, la cui mission è quella di favorire l’uguaglianza sociale, educativa, politica ed economica …

View Post

Siria : Intervista al presidente Bashar al Assad

In Siria e Libano News by Armadilla

https://www.avvenire.it/mondo/pagine/assad-presto-un-referendum-errori-li-ha-commessi-la-ue La pietra bianca del palazzo presidenziale di Damasco, costruito nel 1910 quando qui dominavano i pasha ottomani, luccica nel sole del mattino. Ma non è una bella giornata: due kamikaze di Tahrir al-Sham, il movimento terroristico legato ad al-Qaeda, hanno appena colpito i pellegrini iracheni sciiti, la conta dei morti ha già superato i 40 e si riaffaccia lo …