La guerra in Siria è una guerra dentro la guerra civile. Non si fermano gli scontri e le violenze, l’emergenza della guerra in Siria senza fine è negli occhi dei milioni di profughi.

Armadilla dall’inizio della guerra in Siria non ha mai abbandonato le famiglie, quelle che sostiene da oltre dieci anni a Damasco nella sua periferia più povera. Le loro necessità sono adesso una emergenza a cui Armadilla risponde giorno dopo giorno, con la sua presenza al fianco della popolazione stremata da una guerra infinita. Armadilla è con 10.000 persone anche durante la guerra in Siria, per dare assistenza e per ridare speranza.

Scorte alimentari, vestiti e coperte per affrontare l’emergenza freddo in inverno, acqua per superare l’emergenza siccità in estate necessarie per questa guerra in Siria. E poi la creazione di spazi di gioco per bambini e momenti di incontro per le donne, per affrontare il dramma emotivo della guerra in Siria.

Ed educazione e cura per non far mancare l’assistenza di base. Armadilla ancora in Siria per aiutare le famiglie a credere nella fine della guerra in Siria e sperare nel ritorno della pace.

View Post

Sulla strage di Idlib, le lacrime di coccodrillo dell’Occidente (Alberto Negri Sole24ore)

In Siria e Libano News, Analisi by Armadilla

http://www.ilsole24ore.com/art/mondo/2017-04-05/sulla-strage-idlib-lacrime-coccodrillo-dell-occidente–192222.shtml?uuid=AEUkw9z&refresh_ce=1 Ogni massacro ha una sua anatomia, quello siriano anche, e forse soprattutto, una chiave geopolitica. È inutile girarci intorno come hanno fatto americani ed europei sponsorizzando questa o quella fazione insieme ai loro alleati delle monarchie del Golfo e la Turchia: la Siria non è una guerra come le altre, è una guerra per procura di dimensioni mondiali che …

View Post

Quale sviluppo ? Quaderno n. 3 di Armadilla – marzo 2017

In Analisi by Vincenzo Pira

Riflessioni su un concetto fondamentale per la cooperazione internazionale e la sua misurazione. http://armadilla.coop/wp-content/uploads/2015/02/Quaderno-di-Armadilla-n_3_2017_Concetto-di-sviluppo.pdf In questo quaderno proponiamo la questione relativa al concetto di sviluppo e la sua misurazione. Tale concetto ha caratterizzato fortemente le politiche di cooperazione internazionale e storicamente è stato interpretato in diverse maniere nascendo, quindi, l’esigenza di ridefinirlo e qualificarlo. Nelle lotte per l’indipendenza, contro ogni …

View Post

“Noi curdi avremo uno Stato e collaboriamo per la pace nel Medio Oriente” – Il leader del Kurdistan Barzani

In Analisi by Armadilla

http://www.lastampa.it/2017/03/05/esteri/barzani-questo-iraq-ormai-finito-noi-curdi-avremo-uno-stato-kklCznGTpvremDwyW9Wb1N/pagina.html   di Maurizio Molinari «Sciiti e sunniti si combattono da secoli e non smetteranno. Il Paese si dissolverà come la Cecoslovacchia. Gli arabi accettino la nostra indipendenza» Massoud Barzani è figlio di Mustafa, eroe della resistenza curda e fondatore del Partito democratico del Kurdistan. Ha combattuto tra i gruppi indipendentisti curdi nel corso della guerra tra Iran e Iraq «L’Iraq …

View Post

Trump e la trappola del Medio Oriente (Alberto Negri)

In Analisi by Armadilla

Il Sole 24 Ore 22/1/2017  –  La politica estera USA La trappola del Medio Oriente, dove da un secolo si decidono le sorti di intere nazioni e di qualche impero, è pronta a scattare anche per Trump. Se ci sarà una “luna di miele” tra Putin e il nuovo presidente forse lo capiremo già con l’invito dei russi agli Stati …

View Post

Le tre armi Impugnate dal Califfo (Alberto Molinari)

In Analisi by Armadilla

http://www.lastampa.it/2017/01/08/cultura/opinioni/editoriali/le-tre-armi-impugnate-dal-califfo-0ZOjkoRPptYk2rznRsugFI/pagina.html Abilità tattica nella guerra del deserto, presenza di efficienti network salafiti in più Paesi ed una feroce carica ideologica Mettendo a segno una raffica di attentati ed azioni militari in tre  continenti nell’arco di appena 21 giorni lo Stato Islamico (Isis) di Abu Bakr al-Baghdadi si è affermato come lo spietato protagonista del passaggio al nuovo anno: si tratta …

View Post

Le paure europee e la crisi delle élite (di Alberto Negri)

In Analisi by Armadilla

Il Sole 24 Ore   22 dicembre 2016 Quello in corso tra Occidente e jihadisti non è uno scontro di religione ma di interessi Sicurezza, immigrazione e  crisi economica sono le tre questioni che si aggirano in Europa non come fantasmi ma sotto forma di persone reali e interessi. Il terrorismo importato dal Medio Oriente, dove l’Occidente ha esportato per 15 …

View Post

Quanti sono i musulmani in Europa ?

In Analisi by Vincenzo Pira

http://www.rivistastudio.com/cose-che-succedono/numero-musulmani-europa/ Gli  europei tendono a sovrastimare, e di parecchio, il numero di musulmani che vivono nel continente. Lo rivela un sondaggio della società Ipsos-Mori ripreso dal Guardian. I francesi, per esempio, sono per la maggior parte convinti che il 31 per cento degli abitanti del loro Paese sia di fede islamica; mentre in realtà i musulmani in Francia sono circa …

View Post

ISIS distrugge inestimabili siti archeologi in Iraq

In Analisi by Armadilla

https://www.almasdarnews.com/article/isis-ruins-priceless-historical-sites-iraq/ | Al-Masdar News Lo stato islamico (ISIS) continua la sua orrenda campagna “anti civilizzazione” in Mesopotamia distruggendo il Muro di Niniveh di 4000 anni fa. Attivisti locali hanno riportato la notizia del efferrato scempio di questa mattina quando i bulldozer hanno abbattuto la famosissima “Porta ADAD” e un parte del muro, solo pochi giorni dopo aver distrutto l’altra “Porta …

View Post

Chi vince e chi perde in Iran. L’analisi di Nicola Pedde

In Analisi by Armadilla

http://formiche.net/2016/02/27/iran-elezioni-rouhani-riformisti-conservatori-dati/ Le elezioni per il rinnovo del Parlamento e dell’Assemblea degli Esperti in Iran si sono concluse nella notte del 26 febbraio, registrando secondo i primi dati diramati dalle autorità una buona affluenza di elettori. Circa 50 milioni di iraniani sono stati chiamati ed esprimere il proprio voto per rinnovare il Parlamento e l’Assemblea degli Esperti, nelle prime elezioni successive …

View Post

Per battere fanatismo e terrorismo bisogna lavorare sulla conoscenza (Edgar Morin)

In Analisi by Vincenzo Pira

Educare alla pace significa lottare contro il fanatismo L’Unesco alla sua fondazione aveva sostenuto che la guerra si trova in primo luogo nella mente. Ed ha voluto promuovere un’educazione per la pace. Ma non può che essere banale insegnare che la pace è meglio della guerra, cosa evidente in tempo di pace. Il problema si pone quando lo spirito guerresco …